2017

Kafka 9.0

serie

Tecnica: Mista e digitale

Perché un’installazione come un cerchio? 

Perché intitolarla “Kafka 9.0”.

Perché un cerchio protegge, è teso verso l’interno e, un muro, anche se con la sua apparente concentricità, permette una visione libera, vicina e lontana, predominante ma non invadente, avvolgente ma non claustrofobica.

Perché Kafka? Perché lo scrittore con la sua famosa metamorfosi è pura Alchimia, è trasformazione da materia a materia e, con l’arte, diviene trasformazione da spirito a spirito.
E’ un passaggio, un dialogo, per raggiungere la piena consapevolezza di se stessi e quindi la piena libertà.

L’arte è conoscenza e come tale deve potere essere comunicata e avere un potere sentimentale sull’uomo, regalando motivi di riflessione ed emozioni che portino ad un proprio viaggio, ecco allora l’arte come scambio, come Alchimia, un rituale Alchemico.
 

Francesca Nini

online

Come posso esserti d'aiuto?

Scrivi un messaggio
brand-whatsapp